L’arte visiva dei caratteri Espressività del lettering in due raccolte di fumetti
Dina Adel Ahmed Mohamed, Dina Adel Ahmed

Abstract
L‟arte visiva del lettering è uno dei pilastri della produzione del fumetto, un‟arte che ha cominciato ad attirare l‟attenzione degli studiosi recentemente per la sua importanza nella formulazione dei fumetti.Con il termine Lettering s‟intende lo studio dei caratteri tipografici e del modo di elaborarli per ottenere una forma particolare. Il lettering viene ampiamente utilizzato nei fumetti. In questo contesto, si intende con il termine i test contenuti nei balloon, e gli altri componenti grafici dei fumetti come le didascalie, le onomatopee, i titoli ed i credits.Il lettering offre un tipo di lettura visiva tramite cui il lettore non solo legge, ma anche guarda il testo, in quanto il lettering è la codifica linguistica di vari aseptti degli atti compiuti dai personaggi durante la narrazione: uditivi, olfattivi, oltre alle varie emozioni.Nel presente lavoro s‟intende discutere l‟espressività del lettering, cioè l‟effetto semantico e stilistico del lettering (i testi scritti e le onomatopee) nei fumetti, e le varie tecniche con cui si realizza questo effetto. La presente trattazione studia questo effetto tramite l‟osservazione della forma di scrittura dei dialoghi nelle vignette e il posizionamento visivo delle parole, specialmente le onomatopee. Il contributo mette in esame alcuni episodi tratti da due raccolte di fumetti: “Dylan Dog” e “Corto Maltese”.

Full Text: PDF     DOI: 10.15640/jflcc.v8n1a2